Il Ringbahn nella magia di Berlino

di FEDERICO PACE  (tratto da “La libertà viaggia in treno”, Editori Laterza)

“Questo girare intorno alla città, lungo poco più di trentasette chilometri, questo salire e scendere sulla ferrovia suburbana, ritorna sempre nei racconti e nelle storie che riguardano Berlino. Deve essere quasi un modo per riappropriarsi di qualcosa che prima si aveva, poi si è perduto e poi di nuovo si è riusciti a riconquistare.

Su questi treni ha viaggiato anche Günter Kunert, il poeta che di Berlino è quasi un’incarnazione, costretto pure lui a dividersi tra est e ovest, costretto a dover effettuare una cesura con la sua infanzia per colpa di quel che era troppo spaventoso da poter essere ricordato. In una delle sue storie ha raccontato di quando gli è capitato, mentre viaggiava sulla ferrovia suburbana, di «guardare d’impeto dentro una finestra illuminata». Una finestra che non aveva mai veduto e che non pensava neppure che potesse essere lì. Guardò e intravide qualcosa: lo spigolo della lucida credenza scura, il cestello di porcellana bianca, le mele dalle chiazze rosse. Persino se stesso nella stanza rivestita di seta color arancio. Era un altro tempo, un tempo perduto.

Tutto corre veloce. Tutto corre sempre veloce. Il treno non aspetta e gira intorno. C’è sempre qualcosa che si cerca di trattenere e che poi fugge via. L’edificio della Pilkington. La fermata di Jungfernheide. Il quartiere Charlottenburg. Poi Wilmersdorf. La parte occidentale della città. Gli eleganti caffè, la Corbousierhaus, il Palazzo Antico fatto costruire da Federico II, il giardino barocco, il moderno Europa Center. La ferrovia che comincia ad andare verso sud. I visi riflessi nel finestrino. Westend. I mattoni rossi. Lo stile liberty. Il verde dell’acciaio. Le donne sedute sulle panchine. Gli indizi che la città lancia da questo treno sono infiniti, innumerevoli, contraddittori. Tessere di un puzzle che si fa fatica a ricomporre…”. (Federico Pace, La libertà viaggia in treno, Laterza)

——–
IN LIBRERIA:
—>> “La libertà viaggia in treno”, Federico Pace (Laterza)

—>> “Senza volo. Storie e luoghi per viaggiare con lentezza”, Federico Pace (Einaudi)
—->> “Controvento”, Federico Pace, (Einaudi) in libreria dal 16 maggio 2017)

GLI EBOOK:
—>>“La libertà viaggia in treno”, Federico Pace (Laterza)
—>>“Senza volo. Storie e luoghi per viaggiare con lentezza”, Federico Pace (Einaudi)